giovedì 28 marzo 2013

Ancora per caso

E sbucò così all’improvviso, per caso.
Il caso volle che si voltò. Era ancora lei. Disordinata e vaga. Spettinata e umida come un salice abbandonato. Aveva freddo e tremava. Gocciolava rugiada. Non c’era vento ma si dondolò come un’altalena e diventò bambina. Uscì dalla sua bocca un sibilo e del fumo del giorno prima, e si formò una nuvola bianca che le coprì il viso.
– Io sono questa roba! – disse
Mi alzai come per andarle incontro ma qualcosa mi fermò. Non ero pronto e non lo era neanche lei e la nuvola se la portò via.


Gesù e l'ultima cena

- Che fai di bello stasera?
- Sono a cena con amici a parte uno o due...
- Quand'è l'ultima volta che...
- Questa, ragazzo, questa!
- E chi paga?
- Tutto io...
- Cerca di risparmiare... hai le mani bucate...

- Domani, ragazzo, questo domani...

 


mercoledì 27 marzo 2013

Sete

- Ho sete!
- Bevi!
- Non c'è nessuna fontana!
- Fai la danza della pioggia!
 


martedì 26 marzo 2013

Per caso






E sbucò così all’improvviso, per caso.
Il caso volle che si voltò. E mi guardò come si guardano i manifesti, e mi lesse. Aveva capelli come rigagnoli sui vetri quando piove e le sue gambe sinuose sembravano lunghi gambi di girasoli che si aprivano sulle mani. I suoi occhi erano fari per navi sperdute e la sua bocca una vela aperta che soffiava vento. Si toccò il naso perché gli prudeva e si morse il labbro inferiore, e mi fece sobbalzare. Rimase così, ferma, a giocare con i suoi denti bianchi, eccessivamente bianchi, e il rosso del suo labbro… e parlò, anche se aveva già detto molto…
- Che si fa?
Io la guardai come ci si guarda allo specchio al mattino appena svegli, e non dissi nulla…
- Casomai torno…
- Credo che sia il caso…
E si allontanò come la marea… lentamente la sua acqua si asciugò, mentre i miei piedi erano ancora bagnati…



sabato 23 marzo 2013

giovedì 21 marzo 2013

mercoledì 20 marzo 2013

Dio

- Chi è Dio?
- Eh?
- Chi è Dio?
- Guarda là...
- Dove?
- Quel puntino laggiù.
- Non vedo niente...
- Ecco, quello è Dio.
- Ahahahahaha certo, ma tu ci credi in Dio?
- Che importanza ha!
- Sei ateo?
- Che importanza ha!
- O credi o non credi.
- E' la parola credere che non ha importanza.
- Perché?
- Perché è nel momento in cui credi che ti viene il dubbio.

lunedì 18 marzo 2013

Gesù

- Senti questa, fratello!
- Dimmi...
- C'ho un incipit nuovo nuovo per te...
- Ti ascolto...
- In principio era il verbo! Eh? Ti piace?
- Niente male, fratello, niente male...

Diavolo

Pioveva neve col sole ed arrivò un uomo vestito da diavolo, con la faccia da diavolo e la bocca da diavolo:
- Hai una certa vocazione, sai, ragazzo...
- Tento...
 

Ispirazione

- Dove trovi l'ispirazione?
- Nell'espirazione!
 

sabato 16 marzo 2013

Ortiche

Ed arrivò lei.
Occhi neri. Capelli neri. Vestiti neri.
- La sai una cosa?
- Cosa?
- Sei simpatico come le ortiche nelle mutande!
- Lo so, baby! Sono irresistibile!
 

Non è il caso

- Ascolta...
- Dimmi...
- Non è il caso che tu mi parli della tua vita...
- Dici?
- A me non interessa...
- Che strano...
- Perchè?
- No, niente. Solo che mi è capitato che mi dicessero:" Ho saputo che... potevi anche dirmelo prima..."

Combattere

- Non credi che bisogna combattere ogni giorno?
- Non credo!
- Perché?
- Perché io sono un disertore!
 

venerdì 15 marzo 2013

Polizia

- Polizia!
- Dica
- La devo perquisire.
- Prego!
Giusto il tempo per la perquisizione.
- Pulito.
- Bene.
- Lei cosa vende?
- Incipit.
- Che roba è?
- Stupefacente!
- Sostanza?
- Per certi versi…

Iniziali

- Scusi lei cosa vende?
- Incipit!
- Ah! Che roba è?
- Inizi.
- Ah, allora niente, io cercavo iniziali!
- Quali?
- A e H
- Ah!

Incipit

- Scusi?
- Sì!
- È lei che vende… com’è già che si dice…
- Incipit…
- Ecco… sì… quella roba lì… me ne dà mezzo chilo?
 

giovedì 14 marzo 2013

Fotosintesi

- È lei che vende… come si chiama?
- Incipit
- Eh, quella roba lì… è sintetica?
- Inteso come sintesi?
- Clorofilliana?
- La fotosintesi?
- Sorrida?
 

Dose


-          È lei che vende… come si chiama?

-          Incipit

-          Eh, quella roba lì… me ne dà una dose?

Partenza

- Mi scusi, buon'uomo!
- Dica?
- E' lei che vende... come si chiama già...
- Incipit!
- Eh, quella roba lì... cosa sarebbe sto...
- Un inizio... anzi oggi mi viene da pensare una partenza... ecco... una partenza...
- Ho capito! Un'agenzia di viaggi!
 

mercoledì 13 marzo 2013

Sparire


- Sai una cosa?
- Cosa?
- Non ti ho mai visto andare via, eppure…
- Eppure?
- La panchina a volte è vuota.
- Non è vuota.
- Come sarebbe a dire?
- Che sparisco, divento invisibile.
- E come fai?
- Immagino di essere una fiamma di una candela…
- Cioè?
- Mi accendo e poi mi consumo lentamente…
- Non ci ho capito niente.
- Non l’ho mai capito neanch’io.
- Mi prendi per il culo?
- Sì.
- Ah… ecco… per un attimo avevo creduto che… Ehi… dove cazzo sei andato? Che scherzo del cazzo è? Ehi... dai... ou... dai smettila si fare lo stronzo... E dai... adesso basta... torna cazzo... ou... allora?
 

lunedì 11 marzo 2013

Scheletri nell'armadio

- Ma alla fine, chi ha vinto ste cazzo di elezioni?
- In questo paese vincono sempre gli scheletri negli armadi!
 

Vino

- A proposito di vino. Ho una bottiglia di Barolo del 2012, dicono sia un'ottima annata...
- E cosa aspetti ad aprirla?
- Una grande occasione...
- Ma vai ora ad aprire sta cazzo di bottiglia!

Lenzuola

- Perché stai con me?
- Per piegare le lenzuola!
 

sabato 9 marzo 2013

Tango

E ci fu un tango.
Fummo accecati dal profumo della melodia.
Lei era tiepida e spettinata e si lasciava guidare anche senza un’assicurazione, una constatazione amichevole.
Non ci fu scontro, solo incontro, come se fosse l’ultimo… e finì il suono come se fosse l’inizio…
- Ci siamo voluti bene – sussurrò lei.
- Ci siamo evoluti bene – bisbigliai io.
 

Chi


- Chi ti credi di essere?
- Non lo so!
- Hai la tendenza a crederti chissà chi!
- Ad esempio chi?
- Ora non mi viene in mente chi…

Nudi

Essere nudi non è una questione di indumenti, sono braccia e gambe che si sciolgono come liquidi trasparenti dentro un fiume in piena, verso una piccola sottile cascata dove, in realtà, tu non sei acqua, sei solo rumore.

venerdì 8 marzo 2013

Titolo mobiliare

Tra panchine in un castello.
- Mi scusi?
- Dica.
- Lei ha un titolo nobiliare?
- Per correttezza un titolo mobiliare.
- Oh mi scusi
- Di nulla
- E quale sarebbe?
- Cosa?
- Il titolo..
- Ah certo... Panchinessa!

Borsa

- Come va la borsa oggi?
- La borsa della spesa?
- Ma no! Piazza affari!
- Qui vedo solo una panchina!

Panchine sotto la pioggia

Panchine sotto la pioggia.
- Ehi voi due lì davanti... quando arriva il sole?
- Presto o tardi...
 

mercoledì 6 marzo 2013

lunedì 4 marzo 2013

Stile

- Qual è il tuo stile?
- Libero.
- Ahahahahaha certo... non a farfalla, a delfino o rana?
- Ad aquila, ragazzo, io nuoto ad aquila.

domenica 3 marzo 2013

Coscienza


- Ma la coscienza dov'è?
- Ma che ne so. Sarà lì da qualche parte!
- Dove?
- Che ore sono?
- Mezzogiorno.
- La luna esiste?
- Certo.
- E dov'è?
- Ma che ne so. Sarà lì da qualche parte.

Punto

- A che punto siamo?
- A capo.